Mi son fatto il Kindle! La svolta


80177609-gdcomOra che mi sono fatto il Kindle il mio desiderio di letteratura è finalmente appagato. Nel senso che prima mi toccava uscire di casa, infilarmi le scarpe, controllare se avevo il grano e poi inforcare la prima libreria che avesse il titolo a disposizione. Di solito uno non disponibile e che induce il commesso a sfoderare un sorriso come il bimbo qui a fianco.

Ora con un click è tutto a mia disposizione. Dante si inginocchia ai miei piedi, Rebelais te lo regalano, Dostoevskij è un cazzone a giudicare dal prezzo. In realtà il Kindle c’è l’ho già da un po, ma ora ho capito che basta avere la carta prepagata con qualche spicciolo per poter acquistare i titoli di grido! Evvai!

Insomma risultato: Non sto leggendo più nulla. Sarà la sensazione plasticosa di avere una piastra tra le mani o il continuo flashare sullo schermo quando volti pagina ma preferisco di gran lunga la sensazione di un libro in carta e cartoncino che questo ridicolo rimpiazzo. Vi terrò aggiornati, a presto.

Exogino

Annunci