Wight


Questa creatura assomiglia ad un cadavere umano. Occhi frenetici e selvaggi bruciano di malevolenza. La carne, della consistenza del cuoio essiccato, è tirata sulle ossa e i denti sono cresciuti a punta, aguzzi e irregolari.

Attraverso la violenza pura e l’odio al Wight è concessa una parvenza di vita, questa infatti è una creatura non morta dall’aspetto orribile somigliante vagamente alla forma che possedeva in vita.

Gli Wight si nascondono in tombe sotterranee, tumuli, catacombe antiche, luoghi dove la presenza della morte è continua e opprimente. Qui cercano di nutrire il loro odio verso ogni tipo di creatura vivente cercando di uccidere ogni forma di vita popolando i cimiteri con le loro vittime nel tentativo di riempire il mondo della loro progenie.

Immagini di Wight

Annunci

Wraith


Questa creatura è una figura spettrale sinistra ammantata di oscurità. Non ha lineamento o appendici visibili, ad eccezione di piccole luci rosse che brillano al posto degli occhi.

I Wraith sono creature votate al male in ogni sua forma, odiano ogni tipo di forma vivente così come la luce che le alimenta. I Wraith possono apparire in taluni casi anche armati e dotati di armatura. I Wraith sono esseri incorporei, in altezza sono più o meno come un umano, tranne per i Wraith del terrore che sono più massicci. I Wraith parlano il Comune e l’Infernale.

Wraith del terrore.

Le profondità recondite dei templi dimenticati e altri luoghi abbandonati sono spesso infestati di Wraith. Il Wraith del terrore possiede una sovrannaturale velocità che sfrutta per attaccare in maniera fulminea per poi ritrarsi nel silenzio delle ombre. I Wraith del terrore possono percepire l’arrivo di una creatura a grande distanza e solitamente bramano il loro arrivo.

Immagini di Wraith

Celestiale


Con “Celestiale” si intendono quelle creature che risiedono nei Piani del Bene. I Celestiali emanano da ogni poro della loro pelle energie particolarmente benevole, la loro anima è soffusa da energie volte al bene.

I loro nemici più acerrimi sono gli Immondi. I Celestiali sono di tre tipi: Gli Arconti, i Guardinal e gli Eladrin. Esistono però anche i Deva, i Planetar e i solar che possono appartenere ad ogni allineamento buono. La Bellezza benedice i Celestiali con il suo tocco anche se il loro reale spetto sia radicalmente differente.

I Celestiali parlano il Celestiale, l’Infernale e il Draconico. In combattimento i Celestiali non attaccano mai per primi, la loro bontà in genere li rende bersagli di provocazioni. Se proprio sono costretti al combattimento attaccano con incantesimi non letali al fine di stordire l’avversario.

I Celestiali sono molto agili, motivo per cui prediligono le tattiche di colpisci e fuggi.

Statistiche dei Celestiali

Ombra notturna


L’Ombra notturna è uno dei non morti piu potenti. Le Ombre notturne sono composte in egual misura da materia proveniente dal Piano delle ombre e dal male assoluto.

Un’oscurità raggelante le circonda, irradiandosi come da un altare di una divinità malefica che le rende estremamente forti, potenziando anche gli altri non morti che spesso le accompagnano. Inoltre, tutte le Ombre notturne hanno varie capacità magiche. Ne esistono principalmente tre forme, tutte alla portata solo degli avventurieri più esperti.

Tipi di Ombra notturna:

Manto notturno: è una grande creatura volante, in grado di risucchiare la magia dagli oggetti magici rendendoli oggetti comuni.
Gigante notturno: è un gigante composto da pura oscurità, in grado di fare facilmente a pezzi le armi degli avversari e scoprire creature invisibili.
Verme Notturno: è un verme mastodontico completamente nero. Chi viene inghiottito subisce il risucchio dell’energia vitale con la conseguente perdita di alcuni livelli di esperienza.

Vrock


I Vrock sembrano incroci tra grossi umanoid e avvoltoi. Prestano servizio come guardie ai demoni più potenti o come truppe di élite. un vrock è alto circa 2,4 metri, ha forti braccia robuste coperte di sottili piume grigie e un lungo collo in cima al quale troneggia una testa di avvoltoio. Sono provvisti di grosse paia d’ali, ma non si sono mai visti volare durante i combattimenti. Hanno vista ed udito molto sviluppati ed il becco e gli artigli sono molto affilati.

I vrock sono guerrieri crudeli che adorano attaccare con vigore il nemico e causare il maggior danno possibile. In battaglia si pavoneggiano, solevandosi da terra quel tanto che basta per mettere in gioco le prorpie zampe artigliate. oltre ad essere dei pericolosi combattenti, I vrock possono beneficiare di buone capacità magice e demoniache . I vrock sono capaci di rilasciare dal loro corpo masse di spore che, penetrando nella pelle delle vittime colpite, iniziano a crescere lentamente fino a coprire il malcapitato di una ragnatela di rampicanti.

I vrock possono emettere dalla bocca uno stridio penetrante, capace di stordiere i prorpi avversari. Un gruppo di 5 o piu vrock puo usufruire nell’usare la pericolosa “danza della rovina”. I vrock si tengono per mano e cominciano a danzare e cantare selvaggiamente, creando cosi un’ onda di crepitante energia che puo arrivare ad un raggio di 30 metri. Un vrock se messo alle strette può richiamare un tanar’ri o un altro vrock in suo aiuto.

Statistiche dei Vrock

Stirpeplanare


Si intende con “Stirpeplanare” una persona il cui albero genealogico includa un esterno, un immondo o un celestiale. Le manifestazioni di questo singolare retaggio permangono per diverse generazioni.

Delle qualità speciali in questi individui sono latenti anche se nel caso dei mezzo-celestiali e mezzo-immondi sembrano essere totalmente assenti. Gli stirpeplanari più comuni sono gli Aasimar e i Tiefling. Gli Aasimar sono umani che presentano tracce di sangue celestiale, i Tiefling sono invece creature che hanno degli immondi nel loro albero genealogico.  Gli Aasimar e i Tiefling non hanno affatto una cultura propria ma tendono invece a fondersi con quelle già esistenti.

Vai alla descrizione degli Aasimar

Vai alla descrizione dei Tiefling

Demilich


Nonostante il nome, un demilich non è un lich minore, ma piuttosto un lich che si è evoluto al di là del bisogno del suo corpo non-morto. Grandi maghi e stregoni di solito diventano lich, al fine di continuare la loro ricerca della magia e del potere oltre la morte.

I Demilich sono in pratica quelli che sono vicini a raggiungere la fine del loro viaggio arcano, da comprendere così la natura della magia e della realtà in un modo che nessun mortale poteva concepire.

Un Lich diventa un demilich quando non ha più bisogno di essere continuamente legato a un corpo. Il Lich deve in qualche modo imparare l’arte di creare gemme dell’anima e sostituirà gli otto piccoli pezzi del suo corpo con loro. Spesso le gemme dell’anima sono spesso gioielli che sostituiscono gli occhi e i denti nel cranio del demilich, ma possono anche diventare i giunti in una mano o i dischi della colonna vertebrale del demilich.

Una volta che il potere del Lich è concentrata in una parte del suo corpo, il resto del suo scheletro si sgretola. La parte che rimane contiene le gemme dell’anima, e le otto gemme agiscono come i filatteri del demilich. I Demilich sono straordinariamente resistenti alle arti arcane della magia. Essi hanno l’immunità totale delgli incantesimi, con alcune eccezioni come frantumare o punire il male.

Alhoon


Gli Alhoon, illithid maghi e stregoni banditi dalle loro comunità e privati del diritto di unirsi al cervello antico che hanno raggiunto lo status di lich mentre erano alla ricerca di potere personale. L’aspetto di un alhoon non è molto dissimile da quello di un comune illithid, eccetto che la loro pelle è secca e raggrinzita e puzzano di pesce marcio.

Poiché la loro naturale resistenza alla magia impedisce la completa trasformazione in lich, sono afflitti da un continuo avvizzimento della pelle e da una costante essiccazione dei tessuti che combattono facendo numerosi bagni e/o bevendo molta acqua, brodaglia o altri liquidi. Sebbene nel loro status di non morti non abbiano bisogno di nutrirsi, gli alhoon continuano a nutrirsi di cervelli, sebbene la forza bruta dei loro tentacoli sostituisca l’effetto dell’enzima dissolvente.

Talvolta ricevono in cambio frammenti dei pensieri della vittima mentre pranzano. Esistono lich psionici e di conseguenza esistono anche un limitato numero di illithid divenuti lich senza aver mai abbandonato il sentiero delle arti psioniche.

Tali lich sono comunque una minoranza poiché fintanto che erano in vita non erano banditi dalle loro comunità ed era sempre possibile per loro unirsi al cervello antico.

Ragno-fase


Predatori aggressivi e veloci i Ragni-fase possono spostarsi facilmente dal Piano Etereo per attaccare i propri avversari sul Piano Materiale.

Il Ragno-fase somiglia proprio a un ragno di grandi dimensioni, fatta eccezione per la testa che è  più grande rispetto alla media e per le macchie bianche grigie o nere sulle zampe e sulla schiena. Gli occhi sono di un colorito bianco latte, il corpo è lungo circa 2,4 metri.

In combattimento i ragni fase usano procurarsi le loro vittime sul Piano Materiale. Una volta individuato la preda il ragno si sposta sul Piano Etereo per attaccare cercando di cogliere il nemico alla sprovvista. Entra nel piano materiale, morde la vittima con il suo pericoloso veleno e torna nel Piano Etereo.

Statistiche del Ragno-fase

Lillend


I Lillend provengono da un altro piano di esistenza, sono visitatori curiosi e misteriosi della nostra realtà. Molti di loro sono particolarmente dotati in alcune discipline artistiche. La parte inferiore del loro corpo è molto simile a un grosso pesce dai molti colori.

La parte superiore è dotata di un paio di ali molto simili a quelle di un volatile. I Lillend amano molto la musica e l’arte in generale, la violenza o la distruzione di oggetti d’arte li fa praticamente infuriare. Spesso li si incontra mentre stanno preparando una violenta punizione contro i distruttori dell’arte.

Un Lillend protegge anche le zone selvaggie e incontaminate e spesso si imbarcano in avventure con Druidi e Ranger contro chi osa mettere in pericolo la natura. In combattimento i Lillend usano le loro abilità magiche per confondere e intontire i loro avversari.

Statistiche del Lillend