Pubblicato da: exogino | giugno 29, 2013

Incipit videoludens – Quinto movimento


Commodore64Parallelamente alla mia attività da giocatore da sala-giochi io e un mio compagno di merende portavamo avanti la nostra carriera da utenti “casalinghi” di videogame. Non è che ci fregiassimo di alcun titolo ma eravamo una sorta di conciliabolo carbonaro, una pseudo-setta dedita al videogioco composta da due elementi, io e lui. Mi appoggiavo totalmente alle sue iniziative in quanto lui era il mio Gran Maestro .

A parte il fatto che fosse più grandicello di me, e già questo di per sé lo facevo un Maestro, ma il fatto era che lui era sempre super aggiornato sulle novità del momento. Aveva allestito a casa sua una sorta di Santuario del videogioco con poster, riviste e quant’altro. C’erano cassette, cartucce, floppy disk  sparsi sul letto e a volte anche a terra tanto che si camminava su uno strato scivoloso di vecchi giochi che aveva passato al vaglio ed evidentemente scartato.

Protagonista all’epoca era il Commodore64 con cui smanettavamo a volte anche per giornate intere sotto la flebile luce che filtrava dalle persiane chiuse. Alle volte uscivamo dalla nostra esistenza crepuscolare e ci dedicavamo alla vita sociale,  ma non troppo, quel tanto che basta per uscire e andare nel vicino negozio di Personal Computer e scartabellare le ultime uscite. All’epoca non si badava troppo all’uso eccessivo del computer, si era in un periodo di scoperta, alle frontiere di un nuovo passatempo e noi ci eravamo tuffati anima e corpo in quella attività spendendo la quasi totalità del nostro tempo dietro il monitor.

I giochi poi potevano essere dannatamente frustranti. Capitava per esempio di dover schiattare con l’ultima vita all’ultimo boss dell’ultimo livello e dover ricominciare tutto da capo, caricamento incluso. Ogni tanto faceva capolino nella stanza la madre del mio amico che, a seconda dei casi, poteva portarci una fetta di pane col prosciutto con Coca Cola o una crostata di prugne e susine. Noi eravamo così presi che spesso la scambiavamo per un boss di fine livello e provavamo ad accopparla con una bella combo, ma quella non schiattava mai.

continua …

Annunci

Responses

  1. Basta solo quella foto a farmi venire il magone…

  2. Spero “Magone” nella sua accezione positiva 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: