Lo Stendipanni


Oramai sono diventato un vero maestro nell’Antica arte dello Stendipanni, c’ho un fottuto mestiere per le mani, come quelli di una volta e non mi serve nemmeno un pezzo di carta. Naturalmente tutto grazie alle velate incitazione di mia madre che,  sotto la minaccia di tagliarmi gli alimenti, ogni tanto mi costringe a recarmi nei piani alti, sul terrazzo, per mettere tutto all’aria sul filo.

Anche oggi quando il cielo era già velato da minacciose nuvole plumbee che non prospettavano niente di buono. Oramai, dicevo, ho acquisito una scaltrezza e una fluidità che competono solo con quella del Maestro Miaghi quando dà la cera e ritoglie la cera.

Leggero e mellifluo, con movimenti misurati calcolo le distanze, prendo una molletta, colloco i capi appena lavati in posizione strategica. Capita poi che un giorno torno a prenderli e manca oggi un paio di mutande, oggi una t-shirt di Batman, domani chissà. Perchè noi godiamo del buon vicinato e nella metropoli suburbana dove risiediamo abbiamo per vicini dei fottutti ladri di biancheria, ma questa è un’altra storia che non voglio raccontare. Pensandoci bene potrei far fruttare questa passione per i panni, d’altra parte chi non negherebbe che stendere i panni è così maledettamente noioso. Non per me. Potrei in un primo momento decidere di farlo tipo ambulante, con il megafono alla mano a urlere “si stende…si stende!!!”.

Sarei il sogno delle massaie di Voghera, stesura a soli 5 Euri. Oppure potrei più semplicemente aspirare ad una nobile carriera da casalingo, tutto il giorno a governare e riassettare la bicocca, come le donne un tempo. Perchè le donne oggi dicono che hanno gli stessi diritti degli uomini, quindi questo per contro deve significare che pure gli uomini hanno gli stessi diritti delle femminucce, siamo tutti alla pari! Quindi perchè non far rivalere la casalinga che è in me, perchè io ho scelto di rimanere in casa, con i panni e con i pargoli e la guerra andate a farla voialtre!

Annunci

9 thoughts on “Lo Stendipanni

  1. 😀
    ma sarai un fenomeno!?
    senti… 5 euri mi sembrano tantini, anche perchè potrei “raccomandarti” a tutto il quartiere.
    facendo due conti direi… niente male davvero.
    si, si un bel gruzzoletto. 😀

    (bello il blog, sereno, rilassante, piacevole)

  2. Beh a chi non piacerebbe restare a casa per coltivare i propri hobbie? Purtroppo però per potersi mantere uno stipendio solo non basta! La cosa più bella però sarebbe lavorare da libero professionista, così si può gestire il proprio tempo!!! Spero di poterlo fare prima o poi!!! E lo auguro tanto anche a te!!! 🙂

  3. Ti dirò che stendere i panni,soprattutto con il sole mi rilassa.
    Sono lontani i primi tempi in cui mi vergognavo quando mi guardavano farlo(tocca fare di necessità virtù,non c’è più chi lo faceva per em,purtroppo).
    Riguardo i ladri di biancheria posso dire che tempo fa mi sono ricordato di ritirare i panni stesi a mezzanotte inoltrata e mi sono stati rubati due paia di Jeans e un maglione,per fortuna diciamo che non era proprio roba di prima scelta,anche se come cosa mi ha provocato un fastidio enorme inizialmente.
    Spero solo che chiunque sia stato ne avesse effettivo bisogno e che almeno gli calzassero bene,quelle cose.^____^

    • @Pirkaf:”Spero solo che chiunque sia stato ne avesse effettivo bisogno e che almeno gli calzassero bene,quelle cose.^____^”

      Pirkaf tu sei troppo buono, io spero che i miei jeans gli vadano così stretti da causargli un blocco dei grandi vasi sanguigni!

  4. io nn so perchè…ma temo che qualcuno mandi a stendere te.
    😀
    prossima tappa: imparare a lavare i pavimenti a pagamento.
    ragazzo mio…hai un futuro!!
    un sorrisone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...