Pubblicato da: exogino | aprile 2, 2010

J.G.Ballard – Il Mondo sommerso


Robert Kerans fa parte di una squadra di ricercatori e scienziati che, sotto la giuda del colonnello Riggs, ha l’incarico di perlustrare quel che resta di intere città sommerse dalle acque in seguito a una catastrofe naturale di dimensioni straordinarie. Una sessantina di anni prima alcune tempeste solari hanno causato un surriscaldamento globale che ha sua volta ha prodotto lo scioglimento dei ghiacci polari e quindi un innalzamento delle acque a livello planetario.

Ora, con temperature roventi, tropicali anche ai poli, e in mezzo lagune malsane, ci si trova di fronte a metropoli irriconoscibili, precipitate com sono in un’atmosfera primordiale, e ai sopravvissuti di una cività scomparsa, psicopatici, malnutriti, contaminati dalle radiazioni. Kerans sa che le sue rivelazioni sulle nuove forme di vita sono a questo punto del tutto prive di senso.

A cosa serviranno mai infatti quando il pianeta diverrà torrido e non esisterà più il genere umano? Per chi sa di essere condannato all’estinzione non resta che immergersi nel caos di un mondo primitivo e selvaggio, sprofondato in un abisso primogenio.

“L’albero genealogico dell’umanità si stava sistematicamente potando da solo, risalendo apparentemente alle radici e sarebbe giunto un momento in cui un secondo Adamo e una seconda Eva si sarebbero ritrovati soli in un nuovo Eden.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: