Pubblicato da: exogino | giugno 14, 2009

Coppie di Costume


In qualità di “Alieno” e ancor più di “Misterioso” i miei pellegrinaggi sul pianeta terra si fanno sempre più rari e fugaci (come sul blog!) essendo partito in esilio volontario verso altre e più ricche configurazioni. Ciò non toglie che per motivi di stretta sopravvivenza quali approvvigionamento e rifornimento miscela (2%) debba tornare sporadicamente al campo base.

Ora, giunti fino a questo punto del mio incipit la vostra curiosità vi starà spronando verso l’inevitabile questione: “Oh! _ Occome mai l’Exogino ha intitolato il suo post “coppie di costume”, e lo ha boldizzato in tal modo? Che avrà mai da dirci di così impellente e importante per noi che sappiamo già tutto quello che si deve sapere per sopravvivere!? esperti bloggers quali siamo noi oggigiorno nell’era dell’alta tecnologia?”… qualcun altro penserà: “Ma perché mai devo perder tempo a legger a monitor i discorsi masturbatori del caro Alieno quando a me delle coppie e dei costumi non interessa un fico secco?”. Bene, se siete di questa seconda corrente di pensiero sarete stanchi già da questo punto, quindi tanto vale che pensiate alla figa o al cazzo.

Oggi si è soliti affermare riguardo alla relazione uomo-donna e al matrimonio: “per fortuna che siamo nati in quest’era! …una volta non ci si poteva sposare con chi si voleva, non ci si sposava per amore ma per interesse…” ecc…ecc… tutto questo come ad enfatizzare un’odierna emancipazione rispetto al passato, per porre l’accento su questo scarto di qualità rispetto all’era che fu. Tutto ciò presuppone uno slancio verso un’evoluzione positiva, un balzo in avanti verso la liberazione. Ebbene, niente di più falso. Se un tempo è pur vero che le catene delle tradizioni delle convenzioni ci trattenevano dal vivere appieno delle nostre scelte personali, è vero al contrario che questo presunto “scarto” con il passato non è mai avvenuto. Siamo passati da un padrone ad un altro, ancora più insidioso.

Abbiamo barattato gli usi di un tempo per acquisirne di nuovi. L’altra sera passeggiavo per il lungomare con un mio amico e alla vista di una coppia di adolescenti che si tenevano per mano il concetto della “coppia di costume” ha fatto subito capolino tra le mie orbite. Lui pareva uscito da un musical di High Scool Music (?), occhialoni da moscone, frangetta lunga phonata e agghindato come un albero di natale di accessori evidentemente trendy. Lei alta più di lui di almeno una spanna, magra come la fame, occhiali, pantaloncini molto corti con risvolto accuratamente misurato, tacchi da giraffa. Evidentemente questa è una estremizzazione di come i costumi pregiudicano le relazioni.

Non avendo nulla di cui parlare, forse, ci si rivolge al denominatore comune del “costume” pur di fare coppia…mah! Il mondo “materiale” forgia in tal modo la coppia, forza la coppia ad essere e rimanere tale, è logico che in questo non ci sia nulla di “umano” ma tutto di costruito, sintetico, vale a dire “non fertile”. Ma accorre evidenziare che pure in modo diverso l’esempio sopra citato è oggi attuabile anche agli adulti, si sposta solo il raggio di “oggettistica” che inquina le nostre trame relazionali. Non mi stupisce il fatto di vedere coppie “scoppiare” dopo pochi mesi di convivenza o esseri aggirarsi delusi e frustrati per le vie del mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: